Il Parco della Sterpaia è un’area di oltre 300 ettari tipica dell’alta Maremma del primo ‘900: dune, aree umide, radure agricole, aree boscate e una rara porzione di foresta umida litoranea. Una preziosa e rara foresta umida, tipica dell’antico paesaggio litoraneo della Maremma, sottratta dal Comune di Piombino alla lottizzazione abusiva che l’aveva interessata a partire dagli anni ’70. Un ambiente da vivere lentamente tra querce secolari fino a scoprire, al di là delle dune sabbiose, il mare. L’area di maggiore pregio naturalistico all’interno del Parco è il bosco di querce plurisecolari, relitto delle foreste planiziarie che un tempo dovevano coprire buona parte del settore costiero e delle pianure italiane. L’itinerario all’interno del bosco, ideato dall’architetto Mariachiara Pozzana, è indicato da una segnaletica artistica. Le installazioni sono state posizionate nei pressi delle nove querce più interessanti e consistono in sculture bronzee dell’artista fiorentino Marcello Giusti ispirate al bosco e al mare.

Il Parco della Sterpaia ultima modifica: 2016-05-25T12:45:03+00:00 da Enrico
Comments are closed.